Percorsi di integrazione disabilità

 

Percorsi di integrazione degli alunni con bisogni educativi speciali


L’insegnante specializzato è di sostegno a tutta la classe, è contitolare e corresponsabile della programmazione di classe, gli compete il coordinamento delle risorse e dei vari interventi per gli alunni diversamente abili.

Egli dovrà:

cooperare coi  colleghi per la realizzazione del profilo dinamico funzionale (PDF) e del piano educativo individualizzato (P.E.I.);

• predisporre percorsi e strumenti specifici;

• mantenere le relazioni con le strutture sanitarie e con le famiglie;

• contribuire a definire i criteri di valutazione e le prove d’esame al termine del ciclo.


Accordo di Programma Provinciale per l'integrazione scolastica di bambini e alunni con disabilità nelle scuole di ogni ordine e grado 2011/2015


 

  
Valutazione degli alunni


Il gruppo docenti, all’inizio dell’anno scolastico, fissa gli obiettivi formativi e didattici, definendo per ogni alunno con diverse abilità, se valgono gli stessi obiettivi della classe, oppure se occorre adottare criteri diversi. Questi, concordati tra insegnanti della classe e insegnante di sostegno, verranno registrati nel P.E.I.


È stato inoltre elaborato uno specifico PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA per alunni diversamente abili.


La valutazione conclusiva accerta i progressi e i cambiamenti che l’alunno ha raggiunto al termine del processo previsto, sempre rapportati alla situazione di partenza.

 



Gruppi di lavoro


Il team docente o il consiglio di classe (GLH OPERATIVO) si incontra nei primi mesi dell’anno scolastico con gli esperti dell’ASL per la stesura condivisa del PDF e a fine anno per la verifica dei risultati. Se si tratta di un nuovo inserimento, l’incontro viene fissato prima dell’inizio delle lezioni, per permettere un’adeguata accoglienza.


I docenti di sostegno dell’Istituto
si incontrano nel corso dell’anno per condividere le modalità di lavoro e discutere di eventuali problematiche.

 

Il GLIS (previsto dalla legge 104/92 art. 15 comm. 2) è un gruppo di studio e di lavoro composto dal Dirigente Scolastico, da insegnanti di sostegno e curricolari, da operatori dei servizi e da genitori. Ha il compito di collaborare alle iniziative educative e di integrazione predisposte dal P.E.I. e dal P.O.F.

Viene convocato all’inizio dell’anno scolastico per valutare il livello di integrazione degli alunni, programmare le attività e, al termine, per una verifica finale.

L’ISTITUTO HA ADOTTATO L’ACCORDO DI PROGRAMMA PROVINCIALE PER L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISABILITA’ NELLE SCUOLA DI OGNI ORDINE E GRADO 2011/2015.  (vedi allegato sopra)